sponsor ringraziamenti la tua attività
Hotel:
Cerca nel sito:



 iscrizione newsletters

Abbonati alle nostre newsletter resterai informato sulle offerte migliori:


faq | maggiori info



 Vacannze comitiva
Parti in comitiva, a prezzi convenienti.

Se sei una comitiva di almeno 6 persone, cerca la tua struttura, potrai trovare la vacanza che fa al caso tuo ad un prezzo veramente eccezzionale.


 Itinerari turistici didattici gastronomici
Gli itinerari turistici, percorsi che raffiorano antiche tradizioni.

Trascorrere del tempo a contatto con la natura camminando tra uno stupendo paesaggio naturale, o riscoprire come si viveva un tempo e come si producevano le cose più semplici.


prodotti tipici calabresi gastronomia
I prodotti tipici calabresi e le specialità più genuine.

La nostra terra ci offre prodotti davvero eccezzionali, noi ci prendiamo cura di farli crescere, coltivarli e metterli sulle nostre tavole nel modo più naturale possibile, vi facciamo vedere come si fa.


 Eventi calabresi
Eventi, sagre, feste religiose, manifestazioni.

Rimani aggiornato sulle festività calabresi e sugli antichi festeggiamenti.
Se hai organizzato un evento puoi inserirlo o pubblicarlo tra le nostre pagine.



Supportaci, aiutandoci a migliorare, fai una donazione

Cosenza Serre
Informazioni territoriali della Calabria Serre

Le Serre, poste tra la Sila a nord e l’Aspromonte a sud, sono costituite da due opposte catene montuose poco elevate che si snodano quasi parallele. Quella occidentale scende gradualmente su degli ampi pianori che si affacciano sulle vallate del Mesima e del Marepotamo, confine naturale con l’altopiano del Monte Poro, mentre quella orientale si getta ripidamente verso la costa ionica. Tra le due catene scorrono l’Ancinale e l’Allaro e si aprono estese valli montane, testimonianza di antichi laghi del pleistocene. Nella più ampia di esse, intorno all’anno 1000, Brunone di Colonia fondò la famosa Certosa grazie alle estese foreste che ricevette in dono dal re normanno Ruggero I di Sicilia. Intorno all’abbazia si sviluppò poi quello che ora è il centro abitato di Serra San Bruno, il più importante del comprensorio. E sempre alle foreste è legata l’importanza di alcuni centri minerari che ebbero il massimo sviluppo durante il Regno di Napoli. Nei paesi di Bivongi, Stilo, Pazzano, Mongiana s’insediarono ferriere che dai boschi traevano il legname necessario ad alimentare i forni di fusione. Di questo fiorente polo industriale del passato rimangono  notevoli testimonianze. L’ambiente ameno delle vallate centrali lasciano il posto, sul versante orientale, a imponenti corsi d’acqua che nel tratto più alto scorrono in strette gole ammantate da fitta vegetazione dando vita a numerose cascate delle quali la più famosa è quella del Marmarico nella fiumara Stilaro alta otre 100 metri. Ma l’aspetto che meglio contraddistingue le Serre dagli altri gruppi montuosi calabresi è la presenza diffusa dell’Abete bianco che forma boschi puri come quello dell’Archiforo o di S.Maria tra Serra S.Bruno e Mongiana con esemplari maestosi.
Una segnalazione merita certamente il lago dell’Angitola, uno specchio d’acqua artificale alimentato da torrenti che provengono dalle Serre. È questo un ambiente umido che offre riparo in occasione delle migrazioni e siti per la nidificazione a numerosi uccelli.